Otoplastica

Dettagli dell’intervento di Otoplastica

 

CURIOSITÀ
Durata intervento: circa 2 ora

Riposo post-operatorio: 1 giorno

Modalità di ricovero: day surgery

Anestesia: locale ed eventuale sedazione leggera

Ritorno alla vita sociale: 7 giorni

Ritorno all’attività fisica: 15 giorni

Il problema delle orecchie “a sventola” non interferisce con la funzionalità dell’organo. Dal punto di vista estetico, invece, può creare dei complessi, poiché costituisce una “stonatura” all’armonia e alla bellezza del viso. L’imbarazzo causato da questo inestetismo coinvolge gli adulti ed i bambini.
L’inestetismo delle orecchie prominenti può essere monolaterale o bilaterale e si manifesta a seguito di una malformazione della cartilagine auricolare, la quale, non piegandosi a forma di conca, rimane diritta, piatta e quindi sporgente.

“L’intervento di otoplastica permette di migliorare l’armonia e la bellezza del viso e di cancellare i complessi personali del paziente.”

 

 

La procedura chirurgica

 

L’Otoplastica è un intervento chirurgico rivolto sia agli adulti che ai bambini per la correzione delle orecchie prominenti. Differenti indicazioni chirurgiche, dipendenti dal difetto di partenza, comportano una variazione nell’approccio chirurgico. Comunemente, l’approccio è posteriore, in modo da lasciare nascosta la cicatrice estetica. La tecnica prevede un rimodernamento della cartilagine che, solo in alcuni casi, più essere ridotta e parzialmente asportata. La visita con il dott. Tommaso Battistella le permetterà di capire quali risultati si possono ottenere nel suo caso e con quale tipo di intervento.

 

Indicazioni pre-operatorie

 

E’ opportuno non programmare l’intervento immediatamente prima o durante il flusso mestruale . Informare il Chirurgo di qualsiasi trattamento con farmaci tipo: cortisonici, antiipertensivi, contraccettivi, ipoglicemizzanti, anticoagulanti, cardioattivi o tranquillanti ecc. Sospendere l’assunzione di farmaci contenenti l’acido acetilsalicilico (Aspirina, Ascriptin, Bufferin, Cemerit, Vivin C ecc.) almeno 10 giorni prima dell’intervento. E’ consigliato alle pazienti in trattamento con contraccettivi orali di interrompere l’assunzione di tali farmaci un mese prima dell’intervento chirurgico. E’ necessario astenersi dal fumo (attivo e passivo) per almeno due settimane prima dell’intervento (l’incidenza delle complicanze è 10 volte superiore nei pazienti fumatori). Segnalare la comparsa di raffreddore, mal di gola , tosse e malattie della pelle. Qualora dovesse insorgere la necessità di assumere un qualunque farmaco non segnalato in fase di colloquio anestesiologico, farlo presente subito al dott. Battistella per valutarne possibile assunzione. Non assumere cibi né bevande dalla mezzanotte del giorno prima: mantenere il digiuno.

 

Il giorno dell’intervento

 

Lavare i capelli, struccare accuratamente tutto il viso.

Presentarsi in clinica con:

– Referti degli esami pre-operatori in originale.

- Abbigliamento:

  • Indossare abbigliamento comodo;
  • una maglietta non particolarmente aderente;
  • biancheria di cotone (slip e calzini);
  • abbigliamento pratico da indossare durante la permanenza in Clinica;
  • un paio di ciabatte.

- Saldo dell’intervento ll saldo della procedura deve pervenire il giorno dell’intervento:

  • a mezzo contanti;
  • a mezzo assegno

La sistemazione in clinica sarà in camera singola o doppia a seconda del numero di interventi della giornata e delle esigenze di reparto, pertanto, al fine di evitare di arrecare disturbo a chi ha appena subito un intervento chirurgico, è gradito un solo visitatore/accompagnatore per persona.

 

Dopo l’intervento di otoplastica

 

E’ importante mantenere intatta, asciutta e pulita la medicazione fino al successivo controllo ambulatoriale.

Una certa dolenzia è frequente nell’immediato post-operatorio e può essere risolta con l’uso di leggeri antidolorifici, non a base di ac. Acetil salicilico.
Per almeno 2 settimane è opportuno indossare, una volta rimossa la medicazione, una fascetta elastica paraorecchie soprattutto durante il sonno.
Sebbene non sia necessariamente richiesto un periodo di riposo nell’immediato post-operatorio, è opportuno astenersi dall’attività sportiva per almeno due settimane. Evitare di esporre le orecchie a traumi diretti per almeno un mese.
Raramente le cicatrici retroauricolari possono esitare in cheloidi ipertrofici, in questo caso potrà rendersi necessario uno specifico trattamento o la revisione chirurgica.
Ancor più raramente i punti di sutura interni, che vengono utilizzati per rimodellare la cartilagine del padiglione auricolare, possono dare origine ad una reazione infiammatoria e/o infettiva che può richiedere specifico trattamento locale. Il paziente dovrà effettuare le visite di controllo presso l’ambulatorio del dott. Battistella come da indicazione specifica. Dopo le prime mediazioni indicate dal professionista a seconda dei casi, il paziente è tenuto a presentarsi dopo un mese, tre mesi, sei mesi ed un anno dall’intervento. E’ inoltre richiesto un controllo periodico per tutta la durata del post intervento con cadenza annuale per la valutazione dell’andamento del risultato a distanza. Il controllo post operatorio ha elevata importanza per il buon esito dell’intervento ed è pertanto necessario ritenerlo dovuto. Il paziente dovrà effettuare le visite di controllo presso l’ambulatorio del dott. Battistella come da indicazione specifica. Dopo le prime mediazioni indicate dal professionista a seconda dei casi, il paziente è tenuto a presentarsi dopo un mese, tre mesi, sei mesi ed un anno dall’intervento. E’ inoltre richiesto un controllo periodico per tutta la durata del post intervento con cadenza annuale per la valutazione dell’andamento del risultato a distanza. Il controllo post operatorio ha elevata importanza per il buon esito dell’intervento ed è pertanto necessario ritenerlo dovuto.

Evitare

– Assunzione di farmaci a base di acido acetilsalicilico (aspirina) per i primi 20 giorni.
– Esposizione al sole o ad altre fonti di calore intenso (sauna) per i primi mesi.
– Esposizione delle orecchie a traumi diretti per almeno un mese.

Necessario

– Riposo le prime 24 ore.
–  Una volta rimossa la medicazione, indossare una fascetta elastica     paraorecchie (15-20 giorni 24h/24 e per un mese, solo durante il sonno).
– Assumere scrupolosamente la terapia farmacologia prescritta.
– Dormire in posiziona supina (a pancia in su) e con il capo sollevato (porre due cuscini sotto al materasso) la prima settimana.
– Riprendere l’attività sportiva gradualmente dopo 15-20 giorni

Qui puoi scaricare i Documenti con le informazioni specifiche per l’intervento:

 

CONSENSO INFORMATO

PROSPETTO INFORMATIVO