NOVITÀ

RINGIOVANIMENTO CON IL LASER FRAZIONATO

24 dic 2014, Scritto da Tommaso Battistella in Novità

LASER FRAZIONATO: buono o cattivo??

 

Utilizzare il laser per ringiovanire la pelle, fa male?

E’ pericoloso?

Sono tanti i pazienti che entrano in ambulatorio manifestando perplessità verso il ringiovanimento fatto con laser frazionato.

Ma quello che dicono i Media, è proprio tutto vero? 

Per fortuna assolutamente no! L’applicazione di questa metodica è ormai consolidata da più di 10 anni. Gli studi effettuati dimostrano che il trattamento è sicuro e ha un effetto terapeutico sulla pelle. Questo significa che ripetendo negli anni la procedura la pelle “guarisce” dalle problematiche legate all’invecchiamento.

Il principio su cui si basa il trattamento laser è molto semplice: si induce uno stimolo sulla pelle (sotto forma di luce) calibrato e efficace, per ottenere una risposta rigenerativa. In poche parole si stimola la crescita di cellule nuove per sostituire quelle vecchie. Questo refresh sulle cellule permette di migliorare l’elasticità cutanea, la luminosità e perfino la qualità della pelle.

Ma rispetto ai laser di vecchia generazione, cosa cambia?

Il laser frazionato è un laser molto più delicato rispetto ai laser ablativi. Dopo il trattamento residuano un rossore diffuso alla zona di trattamento e un’esfoliazione (perdita di scagliette cutanee) molto sottile, tipo forfora. Non sono presenti croste e sanguinamento. find the owner of a domain . Non sono necessarie medicazioni. Dopo tre giorni ci si può truccare e quindi si può tornare alla vita quotidiana senza alcun problema. Il laser frazionato non fa male, è necessaria infatti solo un’anestesia locale, applicando una crema apposita circa un’ora prima del trattamento.

Dopo quanto si vedono gli effetti?

Già dopo una settimana la pelle appare luminosa e fresca. Quest’effetto è dovuto esclusivamente all’esfoliazione superficiale. Gli effetti terapeutici, evidenti con il miglioramento della texture cutanea, però, cominciano a manifestarsi dopo circa due mesi, e durano per circa 18 mesi.

Ripetere il trattamento entro l’anno quindi dà un effetto moltiplicatore sul risultato.

Se vuoi leggere gli articoli scientifici in merito all’effetto terapeutico clicca qui