Visita Tricologica (per la caduta dei capelli)

Dettagli della Visita Tricologica

 

CURIOSITÀ
Durata della visita: circa 45 minuti

Riposo post-operatorio: non necessario

Modalità di trattamento: continuativo

Anestesia: non necessaria

Ritorno alla vita sociale: immediato

Ritorno all’attività fisica: immediato

La visita tricologica che effettuo nel mio ambulatorio è meticolosa ed approfondita. Consiste in tre fasi, diverse fra loro ma tutte fondamentali.

La prima parte della visita serve a capire la storia della alopecia. Il paziente viene interrogato sulle modalità e tempistiche della caduta dei capelli. Inoltre vengono studiate le comorbidità grazie ad esami di laboratorio fatti precedentemente (e comunicati al momento del contatto telefonico).

La seconda parte, invece, è ispettiva e studia la qualità dei capelli utilizzando un videodermatoscopio. Lo strumento proietta le immagini, ingrandite, su un televisore. Questa fase mi permette di spiegare al paziente quello che visualizzo. L’analisi qualitativa del fusto del capello chiarisce, quindi, il quadro generale.

La terza ed ultima fase è quella microscopica. Utilizzo, infatti, un microscopio a luce polarizzata con il quale studio i bulbi dei capelli, cioè la parte vitale. Questa ultima fase rappresenta la vera grande innovazione della tricologia, perchè permette di vedere danneggiamenti subiti dai capelli fino a due anni prima (a causa di shock, errata alimentazione, assunzione di farmaci e così via).

Alla fine della visita, sono in grado di offrire una cura mirata per il paziente, che, se assunta secondo le indicazioni, garantisce il raggiungimento di un ottimo risultato.

La visita è propedeutica anche i per pazienti candidati al trapianto chirurgico poiché, nella quasi totalità dei casi, è necessaria una preparazione per rinforzare i capelli della zona donatrice.